Si tratta di una innovativa ed importante sentenza della Cassazione che puntualizza il contenuto dei “rapporti” instaurati con la nomina fiduciaria tra il difensore e il suo assistito.
Cassazione penale Sentenza 07/01/2010, n. 66