La S.C., facendo applicazione della propria giurisprudenza in materia di risarcimento da lesione di interessi pretensivi e sottolineando che, nella specie, non sussisteva l’oggettivo affidamento, ha confermato la sentenza di merito che aveva negato il risarcimento del danno, chiesto da una società pubblicitaria al Comune per l’illegittimo rifiuto dell’autorizzazione alla installazione di un cartellone pubblicitario.

Testo Completo: Sentenza n. 4326 del 23 febbraio 2010