Equitalia, con comunicato 8 giugno 2010, rende noto che il termine per contestare il pignoramento presso terzi effettuato dall’agente della riscossione passa da 15 a 60 giorni al fine di permettere al debitore iscritto a ruolo di potersi difendere adeguatamente contro le esecuzioni forzate che si ritengono errate