Ringrazio l’Associazione art. 24 per aver concesso la pubblicazione della guida.

Nell’ultimo triennio, la crisi economica ha causato un picco delle insolvenze e, purtroppo, anche dei fallimenti (da 9000 nel 2008 ad oltre 11.000 nel 2009: con un + 26%). Il 2010 vede il trend negativo persino in crescita.

Il fallimento della propria impresa è perciò un fenomeno epidemico e dilagante a macchia d’olio: ha colpito tantissimi imprenditori che così si sono trovati a dover gestire i difficili rapporti con curatori, cancellerie, periti e procedure. Ma ora si può tornare ad una vita normale! Se l’attività economica è andata male, la situazione non è più irreversibile come accadeva prima della riforma. Oggi è stato introdotto l’istituto dell’Esdebitazione, che permette di tornare alla libertà di fare le proprie scelte senza trascinarsi il peso degli errori del passato. Perciò, anche se è stato dichiarato il Tuo fallimento, o quello di persone che ti sono care, non si deve più disperare perché oggi la normativa di riferimento offre una soluzione per chiudere i conti con il passato. E’ quindi opportuno, quando vi siano le condizioni, azzerare i debiti che restano ancora da pagare al fallimento e vivere una vita più libera, autonoma e dignitosa A questo serve appunto l’ESDEBITAZIONE FALLIMENTARE: un’occasione che la legge fallimentare offre a coloro che la stessa ritenga meritevoli.

Perciò, se si vuol cancellare i debiti del fallimento e spegnere ogni ulteriore richiesta di pagamento, e Ti serve all’uopo un avvocato ma il tuo reddito non te lo permette, ora hai la possibilità di scaricare un PDF di 37 pagine sui passaggi fondamentali per ottenere la ESDEBITAZIONE FALLIMENTARE con l’ammissione al “gratuito patrocinio” e per scoprire se ne hai i requisiti soggettivi e oggettivi. Avrai a disposizione anche una serie di utili informazioni e suggerimenti aggiornati per preparare la domanda di riabilitazione e non perdere tempo ed occasioni. Un’occhiata al sommario:

1. QUAL ERA LA SITUAZIONE ANTECEDENTE LA RIFORMA DELLA LEGGE FALLIMENTARE?

2. QUALI SONO GLI OBIETTIVI DI RIFORMA DEL LEGISLATORE?

3. MA COS’E’ IN DUE PAROLE L’ESDEBITAZIONE?

4. PERCHE’ CHIEDERE L’ESDEBITAZIONE?

5. QUALI SONO LE CONDIZIONI OGGETTIVE PER POTERLA RICHIEDERE?

6. QUALI SONO LE CONDIZIONI OGGETTIVE PER POTERLA RICHIEDERE?

7. CHI PUO’ CHIEDERE L’ESDEBITAZIONE?

8. CI SONO DEI TERMINI TEMPORALI DI CUI TENERE CONTO

9. A COSA VUOL DIRE CHE SI DEVE AVER PAGATO ALMENO PARZIALMENTE I CREDITORI?

10. MA SE NON HO PAGATO TUTTI CREDITORI PRIVILEGIATI?

11. QUALI SONO I COSTI DELLA PROCEDURA?

12. IN GENERE VIENE CONCESSA?

13. QUALI SONO I CREDITI RESIDUI OGGETTO DI ESDEBITAZIONE?

14. E QUALI SONO I DEBITI A CUI NON SI APPLICA l’ESDEBITAZIONE?

15. QUALI SONO GLI EFFETTI DELL’ESDEBITAZIONE?

16. CHI PUO’ CHIEDERE L’ESDEBITAZIONE?

17. COME SI PROCEDE?

18. POSSO PRESENTARE IL RICORSO PER ESDEBITAZIONE DA SOLO?

19. COSA FARE NEL CASO VENGA RIFIUTATA L’ESDEBITAZIONE?

20. APPENDICE NORMATIVA ESSENZIALE

21. FAC SIMILE DELLA DOMANDA DI ESDEBITAZIONE

In 3 sezioni, 19 risposte esaustive, un’appendice normativa e un esempio di “domanda di Esdebitazione” trovi riassunta la sintesi tecnica della materia e così avrai nelle tue mani gli strumenti giusti per organizzare la preparazione della Tua richiesta di esdebitazione fallimentare senza sbagliare.

Oggi puoi scaricare in anteprima un pratico ebook sulla “Guida Breve alla Esdebitazione Fallimentare anche con il Patrocinio a spese dello Stato” ( e il download è gratuito e con facoltà di distribuire a Tua volta il manuale) o semplicemente visionarlo a video.