Archivio mensile:novembre 2012

Online il nuovo sito del Garante Privacy

Realizzato nel rispetto dei recenti criteri in materia di comunicazione istituzionale e requisiti di accessibilità, il sito del garante Privacy, raggiungibile al seguente LINK e consultabile anche su smartphone e tablet, è online con maggiore spazio alla comunicazione, grafica innovativa e nuovo motore di ricerca semantico.

Mediazione non più obbligatoria, Circolare n.12/2012 del Ministero della Giustizia

Il ministero della Giustizia, a seguito della pronuncia della Corte Costituzionale che ha dichiarato l’illegittimità della normativa sulla mediazione obbligatoria per eccesso di delega, ha pubblicato la circolare n. 12/2012, riportata di seguito, fornendo chiarimenti circa i procedimenti di mediazione obbligatoria già attivati e riguardo le nuove ed eventuali istanze (rientranti nell’ambito della previsione di cui all’art. 5 del d. lgs. 28/2010) che dovessero essere presentate prima della pubblicazione della decisione della Corte.

Circolare 12 novembre 2012 – Pronuncia della Corte costituzionale sulla illegittimità costituzionale della obbligatorietà della mediazione di cui al d.lgs. n. 28/2010. Prime indicazioni – 12 novembre 2012 – Dipartimento per gli Affari di Giustizia Continua a leggere

Corte Costituzionale: imputato può chiedere l’abbreviato in caso di nuove contestazioni in dibattimento

L’art. 517 c.p.p. va dichiarato costituzionalmente illegittimo, nella parte in cui non prevede la facoltà dell’imputato di richiedere al giudice del dibattimento il giudizio abbreviato relativamente al reato concorrente emerso nel corso dell’istruzione dibattimentale, che forma oggetto della nuova contestazione.

CORTE COSTITUZIONALE

Sentenza 22 ottobre 2012, n. 237 Continua a leggere

Criteti applicativi dei parametri forensi e profili temporali: sentenza del Tribunale di Verona

Dopo le pronunce gemelle delle sezioni unite (Cass. SS.UU. nn. 17405 e 17406 del 12 ottobre 2012) il Tribunale di Verona, nella sentenza riportata di seguito, prova a risolvere alcuni dei dubbi generati, affrontando il problema delle norme in base alle quale liquidare, a seguito dell’abrogazione delle tariffe forensi, le attività professionali svolte dagli avvocati nell’interesse dei propri clienti.

Tribunale Verona, sez. IV civile, sentenza 16.10.2012 Continua a leggere