Per la Cassazione le testimonianze provano il nesso di causalità tra violazione dell’obbligo matrimoniale e intollerabilità della convivenza