La Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 18264/2016 chiarisce, in base alla normativa vigente, i fori competenti avanti ai quali l’avvocato può richiedere il pagamento delle parcelle.