Gli operatori dei call center dovrebbero evitare di comunicare ai familiari del debitore notizie riguardanti il debito: si tratta di un’irregolarità ma non di un reato, se non deriva un danno apprezzabile alla privacy e identità personale dell’interessato.