In caso di opposizione a decreto ingiuntivo l’opponente deve citare unicamente il soggetto che ha ottenuto il provvedimento, non potendo le parti originariamente essere altre che il soggetto istante per l’ingiunzione e quello nei cui confronti la domanda è diretta. Se l’opponente intende chiamare in causa un terzo non può direttamente citarlo per la prima udienza, ma deve chiedere al giudice nell’atto di opposizione di essere a ciò autorizzato. In mancanza si determinerà una decadenza rilevabile d’ufficio e non sanabile.

Tribunale di Modena (Rimondini A.) sentenza n. 100 del 19 gennaio 2016