La casa automobilistica deve restituire 26.499 di euro al proprietario di una Skoda Yeti 2.0 Tdi, acquistata tre anni fa, con la motivazione che “l’azione di Vw costituisce una manipolazione illegale del controllo del motore”. A divulgare la notizia è stata una nota, diffusa dalla Dpa, dell’ufficio legale Roger&Ulbrich che ha seguito la causa