La petizione lanciata dagli avvocati etnei esce da Facebook per raccogliere adesioni nei tribunali