Alphabet, la holding che controlla Google e Waymo, ha citato in giudizio Uber e la sussidiaria Otto, con l’accusa di aver violato i brevetti e copiato le tecnologie per la guida automatica. A essere stata rubata, sostiene l’azienda, è in particolare la tecnologia LiDAR, un sistema che utilizza fasci laser per prendere le misure, individuare oggetti su strada e riprodurre un’immagine virtuale del mondo circostante.