Il quesito sottoposto alla Corte è se il tribunale, dopo aver dichiarato la propria incompetenza per materia per alcuni reati, elencati nell’art. 51, comma 3-bis, c.p.p., attribuiti alla competenza della Corte di Assise, debba trasmettere gli atti al giudice ritenuto competente o al PM presso quest’ultimo.