Non avendo il ricorrente assolto all’onere di quanto indicato dall’art. 369 c.p.c. comma 2, n. 2, la Suprema Corte di cassazione, con la sentenza n. 6657/2017, ha dichiarato improcedibile il ricorso in quanto, nel caso di specie, la copia della sentenza allegata alla produzione del ricorrente, sebbene recasse in calce la relazione di notifica a mezzo PEC, era priva di qualsivoglia attestazione di conformità della stessa all’originale.

Cassazione civile, sez. VI- 2, ordinanza 15 marzo 2017, n. 6657