Occorre tenere distinte la prova del credito fornita dall’istituto bancario nel procedimento monitorio da quella necessaria nel giudizio di opposizione