Il tribunale di Milano dà ragione al Garante per la Privacy e giudica illecita la prassi di Tim di richiamare due milioni di ex clienti che non avevano espresso il consenso a essere contattati dopo la disdetta. “Non può farlo, neanche per ottenere quel consenso”