Il Garante avvia i procedimenti sanzionatori nei confronti di Tim, Vodafone, Wind Tre e Fastweb, che non hanno obbedito al suo ordine di marzo nei settori del fisso e delle offerte convergenti. Messaggio anche a Sky: “Evitare un effetto trascinamento in altri settori”