La Cassazione afferma che il pignoramento dell’agente della riscossione ha natura di atto processuale di parte e non di atto pubblico