Giudici di Pace – niente udienze per dieci giorni dal 21 novembre al 02 dicembre

I Giudici di Pace sciopereranno per dieci giorni, dal 21 novembre al 2 dicembre, il massimo consentito dal codice di autoregolamentazione. E’ la protesta dell’Unione dei giudici di pace contro “la situazione di precarietà” della categoria e “le gravissime disfunzioni” dei loro uffici che porteranno “nei prossimi mesi alla completa paralisi”. Nel mirino c’è anche l’atteggiamento “illegale” del ministro Palma nei confronti della categoria.   Le maggiori associazioni di categoria hanno proclamato uno sciopero unitario a fronte dell’anacronistico trattamento della categoria, priva di tutela previdenziale e soggetta a mandati limitati nel tempo, senza garanzia di continuità. I magistrati di pace denunciano inoltre una irrazionale distribuzione degli uffici sul territorio, la carenza di personale amministrativo e il continuo procrastinarsi di una riforma che viene preannnunciata da anni senza trovare realizzazione.

A seguire il comunicato.  (altro…)

La comunicazione del ricorso è giustificato motivo per evitare l’obbligo di fornire i dati del conducente

Con la Circolare 5 settembre 2011, n. 7157 con la quale il Ministero dell’Interno conferma il contenuto della precedente Circolare 29 aprile 2011, n. 3971, si chiarisce che non costituisce omissione di collaborazione da parte del cittadino la mancata indicazione delle generalità del conducente. Infatti giustificato e documentato motivo per omettere l’indicazione dei dati del soggetto alla guida del veicolo al momento della violazione viene considerata la comunicazione all’organo di Polizia di aver già proposto ricorso. (altro…)