#giustizia PORTALE DELLE VENDITE PUBBLICHE E VENDITE TELEMATICHE. PUBBLICATI I MANUALI UTENTE

Si informa che sono stati pubblicati nella sezione “Portale delle Vendite Pubbliche” dell’area documentale del Portale dei Servizi Telematici i seguenti documenti:

–  il manuale utente per l’inserimento e la gestione degli Avvisi di Vendita (reperibile al link)
–  il manuale utente per la presentazione dell’Offerta Telematica (reperibile al link)(Fonte pst.giustizia.it)

Formazione Continua: sulla piattaforma e-learning di CNF-Fondazione Avvocatura Italiana nuovi corsi sul Codice deontologico forense e Diritti amministrativo

unnamed

La piattaforma e-learning del Consiglio Nazionale Forense e della Fondazione dell’avvocatura italiana si arricchisce di due nuovi corsi: il primo è dedicato al Nuovo Codice deontologico forense e il secondo al tema Ottemperanza e riti speciali nel processo amministrativo.
La piattaforma, accessibile all’indirizzo www.formazioneavvocatura.it, ha una interfaccia intuitiva e molto semplice.
L’avvocato dovrà creare un account per poi accedere e iscriversi al corso di interesse. Le istruzioni dettagliate sono nell’area Help-desk.
Ogni corso, della durata di un’ora è suddiviso in moduli, da 2 a 4, didatticamente autonomi ma coerenti.
Questo consente all’avvocato di organizzare con più flessibilità il proprio tempo.
L’attività didattica è stata progettata in modo dinamico e interattivo: l’intervento del teacher sarà integrato da contenuti testuali, audiovisivi, immagini, test interattivi, con l’obiettivo di sollecitare costantemente l’attenzione del discente.
Naturalmente grande attenzione è posta ai meccanismi di verifica della continua ed effettiva partecipazione, elemento essenziale ed indispensabile per l’attribuzione di crediti formativi: dunque sono previsti quesiti giuridico – forensi, attinenti al tema trattato, che saranno proposti all’utente ad intervallo di tempi irregolari ed imprevedibili, con modalità differenti (per ora domanda a risposta multipla; in seguito aperte o inserimento parola esatta).
L’iscritto potrà scaricare il proprio attestato di partecipazione direttamente dalla piattaforma al termine del corso. Il rilascio dell’attestato è naturalmente condizionato al superamento dei momenti di controllo di ogni modulo formativo.
Nuovo Sistema di Formazione continua dal 2015. Sempre in tema di Formazione continua, si ricorda che è stato pubblicato sul sito del CNF il regolamento sul nuovo sistema, in attuazione della riforma dell’ordinamento forense. Nel nuovo sistema, che entrerà in vigore il 1° gennaio 2015, l’obbligo formativo viene coniugato con il principio della libertà di formazione, teso a consentire all’avvocato la scelta degli eventi da seguire il più ampia possibile e coerente con i propri fabbisogni formativi.
FASE TRANSITORIA. Si specifica che in fase di prima applicazione del nuovo regolamento, per gli avvocati e praticanti abilitatati che risultino già iscritti negli albi alla data di entrata in vigore del nuovo regolamento, il primo periodo di valutazione triennale decorre dal primo gennaio 2014.
Inoltre, ai fini della maturazione dei crediti formativi, sono fatti salvi gli eventi già accreditati secondo le disposizioni previgenti.
Per saperne di più consulta Newsletter CNF n. 225 del 28 ottobre 2014

Vai alla pagina web Formazione continua

Leggi la Rassegna stampa Formazione continua 2015

 

Processo civile telematico: una app per imparare ad essere avvocati 2.0

La Fondazione italiana per l’innovazione forense, fondazione del CNF, ha lanciato oggi l’iniziativa nel corso del XXXII Congresso forense che si celebra a Venezia.

#losaipct è la nuova iniziativa lanciata dal gruppo di lavoro della FIIF- Fondazione del Consiglio Nazionale Forense per l’innovazione forense, coordinata da Lucio Del Paggio – per promuovere il passaggio all’avvocatura 2.0.
Si tratta di una app- per ora già scaricabile per il sistema Android e a breve per IoS- per testare la conoscenza della giustizia telematica con 15 domande su scadenze e possibilità per la gestione del procedimento civile in via telematica da parte degli avvocati. Il superamento di ogni step prevede una progressione nella classifica (quella totale è consultabile a fine percorso); in caso di errore, si può consultare la relativa “pillola” di Pct.
La app può essere scaricata dal sito della FIIF www.fiif.it.

La FIIF ha organizzato, per tutta la giornata di oggi, sessioni formative sul Processo civile telematico, con una partecipazione di circa 400 avvocati.
L’obbligo di deposito telematico degli atti da parte degli avvocati è in vigore da giugno scorso e già i vantaggi- in termini di tempo e riduzione di costi- sono stato tali da spingere il Ministero della Giustizia a considerare il processo civile telematico un progetto strategico.
A luglio, dopo un mese di vigenza dell’obbligo di deposito telematico degli atti, questi ultimi erano 78.871 di cui 20.953 ricorsi per decreti ingiuntivi.
Il 15 dicembre prossimo, poi, sono previste le comunicazione via Pec nel processo penale.

Per sapere le date degli incontri con la FIIF consulta il sito www.pergliavvocati.it

Modulo Fatturazione Attiva: applicazione gratuita per la fatturazione elettronica

fe-terzo-piano

LAit spa, grazie all’iniziativa dell’Agenzia per l’Italia Digitale (AGID), mette a disposizione delle Amministrazioni pubbliche e delle piccole e medie imprese il software OpenSource denominato “Modulo Fatturazione Attiva“.

L’applicazione è rilasciata in licenza Opensource (EUPL) in regime di codice aperto ed è scaricabile gratuitamente dall’apposito link nella sezione ‘Download’ della pagina dedicata della Regione Lazio.

Il Modulo di fatturazione attiva consente di comporre una fattura secondo lostandard FatturaPA, l’unico formato accettato dal Sistema di Interscambio dell’Agenzia delle Entrate, e dà la possibilità all’utente di scaricare la fattura o il lotto di fatture in formato .xml.

Il file .xml deve essere firmato digitalmente dall’utente con apposito dispositivo rilasciato da un Certificatore Accreditato e potrà quindi essere veicolato al Sistema di Interscambio attraverso il canale di trasmissione scelto (ad esempio la Posta Elettronica Certificata), eventualmente accreditato secondo le Specifiche tecniche relative al Sistema di Interscambio (Web-service, Porta di Dominio o FTP).

INI-PEC: indice Nazionale Italiano Indirizzi PEC

company_logo

Online il sito ministeriale INI-PEC, ovvero l’Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata.

Sul sito troverete disponibili, con una comoda ricerca, tutti gli indirizzi PEC delle imprese e dei professionisti registrati sul territorio italiano.

Il registro INI-PEC è suddiviso in due sezioni:

  • Sezione imprese: con provincia, codice fiscale, ragione sociale/denominazione e indirizzo PEC;
  • Sezione professionisti: con provincia, ordine o collegio professionale, codice fiscale, nominativo e indirizzo PEC.


Per i primi sei mesi, essendo il registro ancora in fase di avvio, l’aggiornamento sarà effettuato ogni 30 giorni.
Il sito web dell’indice INI-PEC è raggiungibile CLICCANDO QUI.