Archivi categoria: PCT

#giustizia PORTALE DELLE VENDITE PUBBLICHE E VENDITE TELEMATICHE. PUBBLICATI I MANUALI UTENTE

Si informa che sono stati pubblicati nella sezione “Portale delle Vendite Pubbliche” dell’area documentale del Portale dei Servizi Telematici i seguenti documenti:

–  il manuale utente per l’inserimento e la gestione degli Avvisi di Vendita (reperibile al link)
–  il manuale utente per la presentazione dell’Offerta Telematica (reperibile al link)(Fonte pst.giustizia.it)

#pct Interruzione servizi informatici settore civile per l’installazione di modifiche evolutive, migliorative e correttive 14-17 Luglio 2017

Si comunica che, al fine di consentire l’aggiornamento di talune funzionalità dei sistemi, a partire dalle ore 17.00 del 14 luglio 2017, saranno resi indisponibili tutti i servizi informatici del settore civile ed, in particolare:

  • La consultazione e l’implementazione dei registri di cancelleria;
  • L’aggiornamento (anche da fuori ufficio) della consolle del magistrato;
  • Il deposito telematico di atti e provvedimenti da parte dei magistrati;
  • Tutte le funzionalità del portale dei servizi telematici;
  • Tutte le funzioni di consultazione da parte dei soggetti abilitati esterni;
  • I pagamenti telematici.

Rimarranno attivi i servizi di posta elettronica certificata e sarà, quindi, possibile il deposito telematico da parte degli avvocati, dei professionisti e degli altri soggetti abilitati esterni anche se i messaggi relativi agli esiti dei controlli automatici potrebbero pervenire solo al riavvio definitivo di tutti i sistemi.

Attenzione!!!
Il riavvio dei sistemi è previsto a partire dalle ore 24.00 del 15 luglio 2017 e sino, al massimo, alle ore 8.00 del 17 luglio 2017.

Fonte

#avvocati da oggi disponibile sul sito IRNERIO – motore di ricerca sentenze @mariosabatino

Disponibile sul sito il motore di ricerca sentenze IRNERIO, raggiungibile attraverso questo LINK.

Irnerio e’ un motore di ricerca libero e gratuito che utilizza il software realizzato dal progetto Yacy, realizzato dal Collega Mario Sabatino, che ringrazio per la disponibilità.

Irnerio e’ ideato, curato e gestito da: Mario Sabatino.
Il diritto d’autore sui generis sul database e’ di Mario Sabatino.
Irnerio e’ distribuito e regolato con: Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale

Canale Telegram Easylex

Da oggi attivo in via sperimentale (spero presto definitiva) il canale Telegram Easylex, raggiungibile dal link https://telegram.me/easylex.

Diffonderò le notizie principali del sito www.paoloalfano.it ed altre notizie tratte dalla rete.

Per iscriversi basta cliccare sul link, ovviamente utilizzando Telegram dal web o dall’app (scaricabile dal Google PlayStore o dall’Apple AppStore).

 

Vademecum deposito telematico pignoramenti

cspt

Nuova versione del vademecum per il deposito telematici dei pignoramenti (a cura del Collega Roberto Arcella, già componente della Commissione per l’Informatica del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, che si ringrazia per la diffusione), divenuto obbligatorio dallo scorso 31 marzo 2015.

La versione in pdf, integrata da un comodo flowchart a cura dell’Avv. Andrea Pontecorvo (Foro di Roma – F.I.I.F. – CSPT), è scaricabile in formato pdf cliccando qui.

Relata di notifica via Pec facile e precisa con la nuova app FIIF

Nuova iniziativa per gli avvocati a cura del Gruppo di Lavoro della FIIF (la fondazione CNF per l’innovazione forense) per facilitarne il lavoro.
Da oggi è a disposizione di tutti i colleghi un nuovo strumento per redigere la relata di notifica via pec secondo tutte le indicazioni previste dalla legge.
Accedendo alla pagina web www.pergliavvocati.it/relatapec, è possibile redigere molto facilmente la relata per la notifica via PEC.
Appare una maschera con le diverse opzioni che possono verificarsi nella vita professionale.
È poi sufficiente compilare i campi variabili, selezionare il destinatario della notifica, scegliere l’oggetto della notifica e quindi cliccare su “genera”.
In questo modo si potrà predisporre la relata in modo facile e immediato perché il sistema elabora automaticamente il testo da stampare e notificare.
Questo sarà estraibile in formato .pdf e, a breve, anche in formato modificabile.
È uno strumento che abbasserà la possibilità di errori e di dimenticanze, altro allora non rimane che provarla!

Fonte: newsletter CNF

Modifiche al processo esecutivo: istruzioni pratiche per deposito ed iscrizione

anf

Grazie al Collega Paolo Voltaggio, del Foro di Roma, per aver elaborato delle chiarissime slide sulle recenti modifiche apportate al processo esecutivo dal decreto legge n. 132/2014.

E’ possibile visualizzare (e scaricare) le slide al seguente LINK.

Inoltre, a titolo esemplificativo, sono ottime le indicazioni del protocollo in vigore presso il Tribunale di Roma, consultabile al seguente LINK.

AIGA per il PCT: sette schede pratiche

Sette pratiche schede sul PCT elaborate dall’AIGA per districarsi tra depositi, copie, autentiche e notifiche.

Su segnalazione dell’autore del programma, Salvatore Bianca, si riporta il link dell’applicazione Giustizia Civile per Windows Phone, scaricabile da QUI, e si evidenzia il nuovo servizio http://minori.giustizia.it per la consultazione di alcuni registri civili dei Tribunali per i minorenni di alcuni distretti, tra cui Napoli.

Processo civile telematico: una app per imparare ad essere avvocati 2.0

La Fondazione italiana per l’innovazione forense, fondazione del CNF, ha lanciato oggi l’iniziativa nel corso del XXXII Congresso forense che si celebra a Venezia.

#losaipct è la nuova iniziativa lanciata dal gruppo di lavoro della FIIF- Fondazione del Consiglio Nazionale Forense per l’innovazione forense, coordinata da Lucio Del Paggio – per promuovere il passaggio all’avvocatura 2.0.
Si tratta di una app- per ora già scaricabile per il sistema Android e a breve per IoS- per testare la conoscenza della giustizia telematica con 15 domande su scadenze e possibilità per la gestione del procedimento civile in via telematica da parte degli avvocati. Il superamento di ogni step prevede una progressione nella classifica (quella totale è consultabile a fine percorso); in caso di errore, si può consultare la relativa “pillola” di Pct.
La app può essere scaricata dal sito della FIIF www.fiif.it.

La FIIF ha organizzato, per tutta la giornata di oggi, sessioni formative sul Processo civile telematico, con una partecipazione di circa 400 avvocati.
L’obbligo di deposito telematico degli atti da parte degli avvocati è in vigore da giugno scorso e già i vantaggi- in termini di tempo e riduzione di costi- sono stato tali da spingere il Ministero della Giustizia a considerare il processo civile telematico un progetto strategico.
A luglio, dopo un mese di vigenza dell’obbligo di deposito telematico degli atti, questi ultimi erano 78.871 di cui 20.953 ricorsi per decreti ingiuntivi.
Il 15 dicembre prossimo, poi, sono previste le comunicazione via Pec nel processo penale.

Per sapere le date degli incontri con la FIIF consulta il sito www.pergliavvocati.it

Trib. Torino: PCT: inammissibile il deposito con modalità telematica del ricorso ex articolo 702 bis c.p.c.

tribunale
TRIBUNALE ORDINARIO DI TORINO
SEZIONE I CIVILE

Il giudice,
visto il ricorso ex art.702 bis c.p.c. depositato telematicamente in cancelleria dalla s.r.l. Fallimento X in data 8.7.14 ed assegnato al giudice in data 15.7.14;
rilevato che, ex art.16 bis L. 17.12.12 n.221, a decorrere dal 30.6.14 nei procedimenti civili dinanzi al tribunale il deposito degli atti processuali con modalità telematiche riguarda solo le parti precedentemente costituite, non essendo contemplato il deposito telematico degli atti introduttivi del giudizio;
considerato che il Decreto Dirigenziale del Ministero della Giustizia in data 30.4.2013 riguardante il Tribunale di Torino, emesso ai sensi dell’art.35 D.M. 21.2.2011 n.44, prevede l’attivazione del processo civile telematico (trasmissione dei documenti informatici) solo relativamente agli atti del giudizio che presuppongono la già avvenuta costituzione delle parti, con esclusione degli atti introduttivi del giudizio civile; 
rilevato, quindi, che alcuna norma dell’ordinamento processuale consente il deposito in forma telematica dell’atto introduttivo del giudizio, con la conseguenza che il relativo ricorso dev’essere dichiarato inammissibile, posizione che trova già precedente riscontro nella giurisprudenza di merito (Trib. Foggia, 10.4.2014, in Altalex, 2014);

P.Q.M.

Il giudice, dichiara il ricorso inammissibile.
Torino, 15.7.14.

Il Giudice
f.to Rizzi

Provvedimento depositato in data 15.7.14.

Protocollo PCT adottato presso il Tribunale di Lagonegro (PZ)

PCT1

Riporto, in allegato, il protocollo PCT in essere presso il Tribunale di Lagonegro.

Presumo, viste le errate indicazioni inserite (vedi ad esempio obbligo di deposito entro le ore 14, ora abrogato – l’art. 51 c. 2 D.L. 90/2014 sancisce – abrogando implicitamente l’art. 13 d.m. 44/2011, che prevedeva che “il deposito telematico successivo alle ore 14 si intende effettuato il giorno successivo” – che il deposito telematico “è tempestivamente eseguito quando la ricevuta di avvenuta consegna è generata entro la fine del giorno di scadenza e si applicano le disposizioni di cui all’articolo 155, quarto e quinto comma, del codice di procedura civile”), che si tratti di un protocollo non ancora aggiornato.

In ogni caso è consultabile a questo LINK.

Ufficio Innovazione Trib. Milano: conformità atti e provvedimenti estratti dal fascicolo informatico

PCT

Allego le utili istruzioni elaborate dall’Ufficio dell’Innovazione del Tribunale di Milano per consentire al difensore di rendere conformi atti e provvedimenti estratti dal fascicolo informatico:


Istruzioni per rendere conformi atti e provvedimenti

Linee guida del Ministero sui depositi PCT eccedenti la dimensione massima

pct

Il Ministero cerca di fare chiarezza sui depositi ex art. 51 D.L. 90/2014 che eccedono la dimensione massima fissata nelle specifiche tecniche PCT attraverso delle linee guida, in attesa delle modifiche (si spera definitive) annunciate per il prossimo autunno 2014.

Le istruzioni del Ministero sono disponibili a questo LINK.