Archivi categoria: PCT

Circolare 27 giugno 2014 – Adempimenti di cancelleria conseguenti all’entrata in vigore degli obblighi di cui agli artt. 16 bis e sgg. d.l. n.179/2012 e del d.l. n. 90/2014

PCT1

Ministero della Giustizia
Dipartimento per gli Affari di Giustizia
Direzione Generale della Giustizia Civile

Al Sig. Presidente della Corte Suprema di Cassazione
Ai Sigg.ri Presidenti di Corte d’Appello
Ai Sigg.ri Presidenti di Tribunale
LORO SEDI
e p.c. Al Sig. Procuratore Generale presso la
Corte Suprema di Cassazione
ROMA
Al Sig. Capo di Gabinetto
SEDE

Oggetto: adempimenti di cancelleria conseguenti all’ entrata in vigore degli obblighi di cui agli artt. 16 bis e sgg. d.l. n.179/2012 e del d.l. n. 90/2014.

Sommario
1. Premessa e ricognizione delle novità normative
2. Tenuta del fascicolo su supporto cartaceo
3. Copie ad uso ufficio e dei componenti del collegio
4. Copie informali
5. Tempi di lavorazione degli atti da parte delle cancellerie
6. Orario di deposito e proroga dei termini processuali scadenti di sabato o domenica
7. Anomalie del deposito eseguito mediante invio telematico
8. Deposito esclusivamente telematico degli atti del giudice nell’ambito della procedura monitoria
9. Deposito di atti processuali delle parti non costituite a mezzo di difensore
10. Comunicazione integrale dei provvedimenti del giudice
11. Accesso al fascicolo informatico delle parti non costituite
12. Atti processuali a firma multipla con particolare riferimento al verbale d’udienza e al caso del verbale di conciliazione
13.Iscrizione di professionisti al REGINDE. Continua la lettura di Circolare 27 giugno 2014 – Adempimenti di cancelleria conseguenti all’entrata in vigore degli obblighi di cui agli artt. 16 bis e sgg. d.l. n.179/2012 e del d.l. n. 90/2014

Il Processo Telematico a costo zero con SLpct opensource

slpct

SLpct è il redattore per il deposito degli atti giudiziari che consente di creare ed inviare le buste del processo civile telematico, tale software  può essere scaricato ed installato gratuitamente su un numero illimitato di Personal Computer.  Inoltre, essendo la sua licenza di tipo opensource con rilascio della stessa alla Regione Toscana, ne garantisce a chi lo installa che la condizione di gratuità rimanga invariata nel tempo. 

Di seguito i link per il download a seconda del sistema operativo utilizzato:

Software per Windows

Software per Mac

Software per Linux

Manuale Installazione

Manuale Utente – Manuale SLpct_rev2

Di seguito il link per il download del software java necessario per l’installazione di SLpct:

JAVA

Nuovo aggiornamento per l’app Giustizia Civile mobile

Giustizia civile Segnalo che dal 19 giugno scorso è online la nuova versione dell’app per android Giustizia Civile con le funzionalità di backup, per ora limitate ad un file nella cartella download.

Ulteriori aggiunte sono: introduzione, in via sperimentale, della consultazione di alcuni registri civili dei Tribunali per i Minorenni dei soli distretti di Bari, Brescia, Caltanissetta, Milano, Napoli, Palermo e Torino; nella sezione ‘Info’ introdotta, come detto, in via sperimentale, la gestione dell’archivio (Backup e Restore su file); nel dettaglio del fascicolo introdotta la possibilità di copiare l’udienza nel calendario nativo dello Smartphone/Tablet (da Android 4.0 in poi); vari bug fixes.

LINK ANDROID

L’app è disponibile anche per iPhone/iPad nell’Apple Store al link: https://itunes.apple.com/it/app/giustizia-civile/id598913361?l=it e per i Nokia con Symbian Belle al link: http://store.ovi.com/content/344646 Infine è stata pubblicata l’app anche per win phone 8 al link: http://www.windowsphone.com/s?appid=f867450f-10a2-4377-ba06-c096526d3511

Si ringrazia sempre l’autore Salvatore Bianca per il grande lavoro e l’inserimento del sottoscritto tra i beta tester.

PCT: Il decreto legge Semplificazione e Crescita prevede la obbligatorietà scadenzata dei depositi di atti

Il consiglio dei ministri ha approvato venerdì scorso il decreto legge Misure urgenti per la semplificazione e per la crescita del Paese, con il quale ha confermato quanto anticipato dalla lettera del guardasigilli al CNF mercoledì scorso (vedi Newsletter CNF n. 200 Ed. Straordinaria) e alle altre rappresentanze presenti al Tavolo tecnico permanente, in materia di Processo civile telematico. 
In particolare, il decreto prevede che la obbligatorietà del deposito telematico degli atti endo-processuali nel processo di cognizione e di esecuzione valga per le cause instaurate dal 30 giugno 2014, con notifica della citazione o deposito del ricorso.
Per i procedimenti iniziati prima, il passaggio all’obbligatorietà scatterà dal 31 dicembre prossimo. 
Nei sei mesi (giugno-dicembre 2014) però sarà possibile effettuare i depositi in via facoltativa in tutti gli uffici a questo attrezzati o anche in via obbligatoria nei tribunali che dovessero garantire la funzionalità telematica dei servizi di comunicazione accertata con decreti del Ministro della Giustizia, sentiti l’Avvocatura dello Stato, il CNF e i Consigli dell’Ordine degli avvocati. 
Sono previste modifiche alle norme in materia di notificazioni tramite Pec, di tempi delle notifiche e dei depositi con modalità telematiche, previsti poteri di autentica dei difensori e degli ausiliari del giudice, l’istituzione del domicilio digitale (vedi tabella sintetica, pubblicata oltre). Continua la lettura di PCT: Il decreto legge Semplificazione e Crescita prevede la obbligatorietà scadenzata dei depositi di atti

Ora il PCT può anche ascoltarsi in cuffietta: i Podcast, nuova iniziativa della FIIF #iotecnotoga

Come verificare i servizi telematici attivi per il PCT è il tema del nuovo video tutorial prodotto dal gruppo Avvocati della FIIF -Fondazione del CNF per l’innovazione e l’informatica forense, per una Guida chiara e semplice al Processo civile telematico, pubblicato sul canale Yotube FIIF_CNF
Oltre gli screen cast, parte oggi una nuova iniziativa: la pubblicazione di podcast, registrazione audio, che è possibile ascoltare ovunque. Magari anche muovendosi in città per raggiungere il tribunale. 
Si moltiplicano così i canali attraverso i quali gli avvocati, alle prese con la novità del processo civile telematico, possono prepararsi in modo semplice e immediato per gli adempimenti-tecnici necessari. 
Il primo podcast è dedicato alle Notifiche telematiche in proprio-Le premesse generali, raggiungibile dal sito www.pergliavvocati.it, (anche su I-Tunes). In ordine all’avvio, il 30 giugno prossimo, dei depositi degli atti processuali civili in via telematica, in occasione della riunione del Tavolo tecnico permanente con il ministro guardasigilli Andrea Orlando martedì scorso il CNF, dopo aver rappresentato le innumerevoli iniziative messe in campo per promuovere l’uso dell’PCT presso gli avvocati, ha chiesto di proseguire con l’entrata in vigore garantendo omogeneità sul territorio e la previsione di misure di tutela in caso di malfunzionamento del sistema. FIIF e CNF hanno trasmesso agli uffici del Ministero uno studio sulle questioni ancora aperte con l’individuazione delle possibili soluzioni tecnico-normative: si tratta di un ulteriore contributo operativo per facilitare l’entrata in vigore dei nuovi adempimenti ai quali sono chiamati gli avvocati, i giudici, le cancellerie. 
Il documento propone alcuni adeguamenti delle norme processuali all’utilizzo dell’PCT in una ottica di semplificazione e dunque di promozione di una efficienza reale.
Leggi il Comunicato stampa Tavolo tecnico PCT 3_6_2014 
Leggi il Documento FIIF_CNF Criticità e soluzioni
Leggi la Rassegna stampa PCT – Riunione Tav.Permanente
La Stampa, Accordi extragiudiziali presso le camere arbitrali. Cambia il processo civile 8_6_2014
Ascolta il podcast le Notifiche in proprio qui 

Fonte: CNF

Guarda lo screencast
Continua la lettura di Ora il PCT può anche ascoltarsi in cuffietta: i Podcast, nuova iniziativa della FIIF #iotecnotoga

Verso il PCT: tutto sulle notifiche telematiche, nuovi video tutorial FIIF_CNF

PCT
Cosa fare per notificare telematicamente un atto, anche in caso di notifica in proprio.
Sono i due temi del Processo civile telematico che sono affrontati in due nuovi video-tutorial, realizzati dal gruppo di avvocati della Fondazione per l’innovazione e l’informatica forense, fondazione del CNF, e che sono stati appena pubblicati sul YouTube della FIIF.

La guida semplice on-line sul PCT, ideata e prodotta dalla FIIF, si arricchisce dunque di due ulteriori approfondimenti, dopo quelli dedicati alle caratteristiche che devono avere i file con cui saranno depositati gli atti di causa e le operazioni di invio della c.d. Busta senza l’uso del redattore atti;  all’Accesso informatico ai registri di cancelleria e agli Strumenti-hardware e software per il deposito telematico; a come consultare il Portale dei servizi telematici del Ministero della giustizia, sia in forma “anonima” che in relazione a specifici processi nei quali l’avvocato sia costituito.

I  due nuovi video tutorial sono dedicati in particolare ai temi:
1) I presupposti della notifica in proprio tramite Pec
2) Modalità della notifica telematica di atti

 

Manuale di sopravvivenza PCT

PCT

Con i più vivi ringraziamenti al Collega (ed amico) Fabio Salomone condivido le sue slides del manuale di sopravvivenza al Processo Civile Telematico, ormai di prossima entrata in vigore.

Le slides sono state approntate per l’AIGA Matera ed hanno un taglio veloce e immediato per chi vuole, da zero, farsi trovare pronto all’imminente scadenza.

Buona lettura a tutti e grazie ancora al Collega Salomone.

Manuale di sopravvivenza al PCT (link per il download)

 

Verso il PCT: Pubblicati sul canale Youtube i nuovi video tutorial FIIF_CNF #iotecnotoga

pct

Come consultare il Portale dei servizi telematici del Ministero della giustizia, sia in forma “anonima” che in relazione a specifici processi nei quali l’avvocato sia costituito.
I due nuovi video tutorial messi a punti dal gruppo di avvocati della Fondazione per l’innovazione e l’informatica forense, fondazione del CNF, sono pubblicati sul canale YouTube della FIIF per una Guida semplice al processo civile telematico. 

Nello specifico i nuovi video sono dedicati alla: 
Consultazione del Portale dei servizi telematici in forma pubblica anonima 
Consultazione dei propri fascicoli nel Portale dei servizi telematici 

Processo Civile Telematico – Ebook dell’Avv. Luca Sileni

PCT1

Ringraziamenti all’Avv. Luca Sileni, che ha realizzato, con il patrocinio della Camera Civile di Grosseto, una guida (gratuita) sul PCT.
La guida analizza sia gli aspetti teorici che pratici della materia riportando la principale normativa di settore e le maggiori innovazioni che l’avvento della digitalizzazione del processo civile porteranno nella pratica forense.
Il manuale, inoltre, offre schemi passo passo al deposito della busta digitale, all’uso della PEC e all’apposizione della firma digitale

L’ebook – rilasciato con licenza cc-by-sa – è scaricabile dal seguente link GUIDA GALATTICA PER GIURISTI TELEMATICI.

 

PCT: Strumenti -gratuiti- per la redazione degli atti da depositare telematicamente

Pubblicata sul portale dei servizi telematici del Ministero della Giustizia la tanto attesa lista di alcuni software gratuiti gratuiti per la redazione della c.d. “busta telematica” per il deposito degli atti del procedimento civile da parte di soggetti esterni.

Il formato della busta telematica è regolamentato dal DM 44/2011 e succ. modificazioni.

La lista, al momento, è la seguente:

 

 

PCT: software gratuito per il deposito telematico degli atti

pct

La Regione Toscana, per permettere agli avvocati di depositare tutti gli atti in formato digitale presso gli Uffici giudiziari già abilitati, ha messo gratuitamente a disposizione degli avvocati un redattore atti denominato “SLPCT” per il deposito degli atti telematici e dei documenti di causa nell’ambito del Processo Civile Telematico.

Con questo software sarà possibile creare la busta, firmarla digitalmente e successivamente inviarla all’ufficio destinatario (gli indirizzi PEC – con descrizione delle funzionalità attive – di tutte le cancellerie d’Italia potrete trovarli qui).

Il software è  scaricabile dai seguenti link nelle versioni windows, mac e linux. Scaricabili liberamente anche manuali d’uso ed installazione e relativa licenza.

 

 

 

 

INI-PEC: indice Nazionale Italiano Indirizzi PEC

company_logo

Online il sito ministeriale INI-PEC, ovvero l’Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata.

Sul sito troverete disponibili, con una comoda ricerca, tutti gli indirizzi PEC delle imprese e dei professionisti registrati sul territorio italiano.

Il registro INI-PEC è suddiviso in due sezioni:

  • Sezione imprese: con provincia, codice fiscale, ragione sociale/denominazione e indirizzo PEC;
  • Sezione professionisti: con provincia, ordine o collegio professionale, codice fiscale, nominativo e indirizzo PEC.


Per i primi sei mesi, essendo il registro ancora in fase di avvio, l’aggiornamento sarà effettuato ogni 30 giorni.
Il sito web dell’indice INI-PEC è raggiungibile CLICCANDO QUI.

Processo telematico: aggiornate le regole per le notifiche telematiche da parte degli avvocati

pct

Copie informatiche per immagine con valore legale se l’avvocato nella relazione di notifica dichiara la conformità all’atto originale.
E’ questa la principale novità contenuta nel Decreto ministeriale n. 48/2013, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 107  del 9 maggio scorso, “Regolamento recante modifiche al D.M. n. 44/2011, concernente le regole tecniche per l’adozione nel processo civile e nel processo penale delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione”.
Il decreto risolve alcune questione che si erano poste agli operatori con la precedente versione DM 44/2011, riscrivendone l’articolo 18. Continua la lettura di Processo telematico: aggiornate le regole per le notifiche telematiche da parte degli avvocati

Dal TAR Campania istruzioni per le notifiche a mezzo PEC

pec

Il Tar Campania, con l’allegata sentenza n. 1756 del 3 aprile 2013, fornisce indicazioni circa le modalità di produzione in giudizio della notifica cd. “diretta” di ricorsi amministrativi a mezzo PEC effettuata da parte di avvocato autorizzato ai sensi della Legge n°53/1994 e successive modifiche.

In particolare, per verificare se effettivamente la notifica dell’atto via PEC sia andata a buon fine e che l’atto notificato sia conforme a quello depositato in formato cartaceo, è necessario che l’avvocato produca in giudizio: Continua la lettura di Dal TAR Campania istruzioni per le notifiche a mezzo PEC