Applicazione della pena su richiesta delle parti: deve essere obbligatoriamente richiesta con l’atto di opposizione al decreto penale di condanna

La Terza sezione penale della Corte di Cassazione ha stabilito che l’applicazione della pena su richiesta delle parti (in base al rito abbreviato previsto dall’art.444 del c.p.p) deve necessariamente essere richiesta con l’atto di opposizione al decreto penale di condanna e non, per la prima volta, durante l’udienza dibattimentale: richieste in tal senso devono pertanto essere dichiarate inammissibili. Continua a leggere

Cassazione: automobilisti attenzione! Se passeggero non indossa cinture dovete farlo scendere

La Corte di Cassazione avverte tutti gli automobilisti sui rischi che si corrono ad ospitare a bordo della propria auto un passeggero che non vuole mettere le cinture. Continua a leggere

Cassazione: incidente stradale, va risarcito anche fermo tecnico in via equitativa. Non occorre prova specifica

In caso di incidente automobilistico, il proprietario dell’autovettura danneggiata ha diritto a richiedere anche il risarcimento del danno conseguente alla impossibilità di utilizzare il mezzo durante il tempo necessario per la riparazione. Continua a leggere

Controparte defunta: l’appello va sempre notificato agli eredi

“L’atto di impugnazione della sentenza, nel caso di morte della parte vittoriosa, deve essere rivolto e notificato agli eredi, indipendentemente sia dal momento in cui il decesso è avvenuto, sia dalla eventuale ignoranza dell’evento, anche se incolpevole, da parte del soccombente; ove l’impugnazione sia proposta invece nei confronti del defunto, non vi è luogo all’applicazione dell’art. 291 c.p.c.” con conseguente inammissibilità del gravame. Continua a leggere

Cassazione: infortunistica, anche spese stragiudiziali fanno parte del danno risarcibile

Anche le spese sostenute dal cliente durante la fase stragiudiziale per tentare di ottenere il risarcimento del danno possono essere ricomprese nella successiva richiesta giudiziale di risarcimento danni sotto il profilo del danno emergente. Continua a leggere

Denunce e segnalazioni in materia di telecomunicazioni all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

L’Autorità, in qualità di Autorità di Garanzia, ha tra i suoi compiti fondamentali quello relativo alla tutela dell’utenza e dei consumatori, con riferimento ai servizi forniti dagli operatori di comunicazione elettronica. Continua a leggere

Class action: in vigore dal 15 gennaio 2010 l’art. 104-bis del Codice del Consumo

Dal 1° gennaio 2010 anche in Italia i consumatori possono proporre la cosiddetta “class action” o “azione di classe”.
È infatti entrata in vigore la norma di cui all’articolo 140-bis del Codice del Consumo (D.lgs. 206/2005), articolo inserito nel corpo del decreto legislativo dall’art. 2, comma 446 della L. 24 dicembre 2007, n. 244 (finanziaria 2008) e, successivamente, sostituito dall’art. 49, comma 1 della L. 23 luglio 2009, n. 99 (cd. Legge Sviluppo).

Continua a leggere