Archivi tag: decreto

Fallimento: prime indicazioni operative in seguito al d.l. 179/2012

fallimento

Il Movimento Forense Sezione di Milano, in collaborazione con il Movimento Forense Giovani Milano e MF Nazionale, ha ritenuto opportuno redigere un piccolo vademecum riguardante le comunicazioni telematiche e il deposito degli atti nelle procedure concorsuali ex d.l. 179/2012, convertito dalla l. n. 221/2012, alla luce della comunicazione n. 4/2012, del 27.12.2012, del Presidente della Sezione Fallimentare del Tribunale di Milano, Dott. Filippo Lamanna

Ringrazio il Collega Massimiliano Cesali, Presidente del Movimento Forense, per l’autorizzazione alla pubblicazione. Continua a leggere

Nuovi parametri liquidazione giudiziale: arriva l’interpretazione delle Sezioni Unite (sentenza completa)

I nuovi parametri sono da applicare ogni qual volta la liquidazione giudiziale intervenga in un momento successivo alla data di entrata in vigore del predetto decreto e si riferisca al compenso spettante ad un professionista che, a quella data, non abbia ancora completato la propria prestazione professionale, ancorché tale prestazione abbia avuto inizio e si sia in parte svolta in epoca precedente, quando ancora erano in vigore le tariffe professionali abrogate.
Questo l’importante principio stabilito da Cassazione civile, Sezioni Unite, n. 17406 del 12.10.2012, che è possibile scaricare in versione completa.

Prime tabelle indicative dei compensi ex D.M. 140/2012

Il Tribunale di Verona è tra i primi a diffondere, facendo un pò di chiarezza, una tabella indicativa dei compensi stabiliti sulla base del D.M. 140/2012.

Da evidenziare come il Tribunale abbia ritenuto applicabili le vecchie tariffe alle attività processuali compiute sino al 22 agosto 2012, applicando per le successive attività i nuovi parametri.

Scarica tabella Tribunale Verona

Dall’11 Settembre nuovo appello “filtrato” in vigore

Lo scorso 11.08.2012 è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale la L. nr. 134 del 7.08.2012 che ha convertito, con modificazioni, il decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83 (misure urgenti per la crescita del Paese).

Interessati alla nuova disciplina tutti i gravami in secondo grado, introdotti sia con ricorso che con citazione di cui sia stata richiesta la notificazione dall’11.09.2012 (30° giorno successivo a quello di entrata in vigore della legge di conversione).

Nel prosieguo i nuovi articoli nella formulazione vigente. Continua a leggere