Archivi tag: ministero della giustizia

PCT: Strumenti -gratuiti- per la redazione degli atti da depositare telematicamente

Pubblicata sul portale dei servizi telematici del Ministero della Giustizia la tanto attesa lista di alcuni software gratuiti gratuiti per la redazione della c.d. “busta telematica” per il deposito degli atti del procedimento civile da parte di soggetti esterni.

Il formato della busta telematica è regolamentato dal DM 44/2011 e succ. modificazioni.

La lista, al momento, è la seguente:

 

 

D.L. 69/2013: tutela del credito e riassunto delle novità del sistema giudiziario civile

ministero giustizia

Un consistente intervento previsto dal decreto-legge, recato dagli articoli  da 62 a 84-bis concerne infine il sistema giudiziario civile. Gli interventi possono essere distinti in misure di carattere organizzativo e in misure processuali. Continua a leggere

La Cancelleria nello smartphone: Giustizia Civile mobile

unnamed-1

L’applicazione Giustizia Civile (per ora solo riservata al S.O. Android) rilasciata dal Ministero della giustizia consente la consultazione in forma anonima dei registri civili del Ministero della Giustizia per  Corte d’Appello, Tribunale Ordinario, Sezione distaccata e Giudice di Pace.

I Registri consultabili sono: Contenzioso Civile, Lavoro, Volontaria Giurisdizione, Procedure concorsuali, Esecuzioni Mobiliari ed Esecuzioni Immobiliari. Il servizio è totalmente gratuito.

L’applicazione, in versione beta, è oggi disponibile gratuitamente in versione android, in versione symbian e in versione IOS per iPhone/iPad.

unnamed

Casellario Giudiziale: pubblicate le regole per la consultazione diretta

fotohome6

Pubblicato, sulla Gazzetta Ufficiale n. 297 del 21 dicembre 2012, il Decreto 5 dicembre 2012, contenente le regole procedurali di carattere tecnico operativo per l’attuazione della consultazione diretta del Sistema Informativo del Casellario da parte delle amministrazioni pubbliche e dei gestori di pubblici servizi.

Nel decreto si definiscono le modalità operative per consentire ai soggetti citati la consultazione diretta, per via telematica, del sistema informativo del casellario (SIC) in caso di necessità di acquisizione d’ufficio di informazioni e certificati generali, penali, civili e carichi pendenti. La consultazione diretta è stata prevista dall’art. 39 del D.P.R. n. 313 del 14 novembre 2002.

MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

DECRETO 5 dicembre 2012
Regole procedurali di carattere tecnico  operativo  per  l’attuazione della consultazione diretta del Sistema Informativo del Casellario da parte delle amministrazioni  pubbliche  e  dei  gestori  di  pubblici servizi, ai sensi dell’articolo 39 del decreto del  Presidente  della
Repubblica 14 novembre 2002, n. 313. (12A13258)  Continua a leggere

Mediazione non più obbligatoria, Circolare n.12/2012 del Ministero della Giustizia

Il ministero della Giustizia, a seguito della pronuncia della Corte Costituzionale che ha dichiarato l’illegittimità della normativa sulla mediazione obbligatoria per eccesso di delega, ha pubblicato la circolare n. 12/2012, riportata di seguito, fornendo chiarimenti circa i procedimenti di mediazione obbligatoria già attivati e riguardo le nuove ed eventuali istanze (rientranti nell’ambito della previsione di cui all’art. 5 del d. lgs. 28/2010) che dovessero essere presentate prima della pubblicazione della decisione della Corte.

Circolare 12 novembre 2012 – Pronuncia della Corte costituzionale sulla illegittimità costituzionale della obbligatorietà della mediazione di cui al d.lgs. n. 28/2010. Prime indicazioni – 12 novembre 2012 – Dipartimento per gli Affari di Giustizia Continua a leggere

Approvato il decreto con le regole per i compensi professionali in sede giudiziale

Il testo recepisce anche le osservazioni fatte dal Consiglio di Stato: sia per l’assenza del preventivo di massima, che diventa al comma 6 dell’articolo 1, «elemento di valutazione negativa da parte dell’organo giurisdizionale per la liquidazione del compenso»; sia per atteggiamenti dilatori dei legali «tali da ostacolare la definizione del procedimento in tempi ragionevoli», ed inoltre «elemento di valutazione negativa in sede di liquidazione giudiziale del compenso».

Altra modifica quella che porterà il giudice, chiamato alla valutazione, all’applicazione delle norme contenute nel regolamento in maniera analogica anche ai casi non espressamente regolati dal regolamento stesso.

Per quanto riguarda gli avvocati, i parametri non riguardano le spese, gli oneri e i contributi connessi alla lite mentre comprendono i costi degli ausiliari di fiducia del professionista, escluso il consulente di parte, fiduciario del cliente.

Per l’attività giudiziale civile, amministrativa e tributaria, il compenso è liquidato per fasi: studio della controversia – fase introduttiva – istruttoria – decisoria – esecutiva; i parametri in realtà sono elastici, in virtù del principio di libertà della tariffa (art. 1 del decreto relativo agli avvocati); fatta salva la possibilità di aumentare del 40% il compenso del legale nel caso di raggiungimento di un accordo conciliativo in fase di mediazione.

SCARICA Decreto Ministero della Giustizia luglio 2012

Parere del Consiglio di Stato sui nuovi parametri per la liquidazione dei compensi

Consiglio di Stato, sez. Consultiva per gli Atti Normativi, parere 5 luglio 2012, n. 3126
Presidente Cossu – Estensore Chieppa

Continua a leggere

Cnf: circolare sull’aumento del contributo unificato nei processi di esecuzione

Il Consiglio Nazionale Forense ha inviato ai Presidenti dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati la nota inoltrata al Ministero della Giustizia relativa alla circolare esplicativa sulle nuove norme in materia di contributo unificato in relazione all’applicazione dell’art. 14, c. 3 del Testo Unico delle Spese in materia di giustizia (d.p.r. 30 maggio 2002, n. 115).

Nelle norme richiamate si prevede il versamento di un autonomo contributo unificato nell’ipotesi di estensione della domanda o del numero dei contraddittori.

Interessanti gli spunti della nota, che trovate in allegato.

Nota a cura dell’Avv. Prof. Ubaldo Perfetti

Circolare interpretativa del Ministero della Giustizia sul contributo unificato

Il dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero della Giustizia fornisce una serie di chiarimenti in materia di applicazione del contributo unificato con la Circolare n. 10 del 11 maggio 2012 recante ad oggetto: “contributo unificato – disposizioni introdotte con l’art 37 del D.L. 6 luglio 2011 n. 98 convertito nella legge 15 luglio 2011 n. 111 ed art. 28 legge n. 183 del 12 novembre 2011″

SCARICA Circolare Ministero Giustizia n.10-2012

Negata omologazione a verbale di conciliazione per mancanza dei requisiti formali

Tribunale di Modica, 9 dicembre 2011

IL PRESIDENTE DEL TRIBUNALE

Letta l’istanza depositata il 30.11.2011 con cui ….. ……. ha chiesto l’omologazione ai sensi dell’art.12 D.Lgs. n.28/2010 del “verbale di conciliazione sottoscritto dalle parti in data 28.7.20 11 …. alla presenza del mediatore Avv…………………… con firme autenticate” nel procedimento di mediazione n.5/2011 proposto nei confronti di ……… …….. e …. ….. innanzi all’ organismo di mediazione forense istituito dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Modica;

ritenuto che la ricorrente ha allegato all’istanza copia conforme all’originale del processo verbale del 28.7.2011 dell’accordo amichevole raggiunto con allegato il testo dell’accordo medesimo; Continua a leggere

In G.U. la legge di conversione del D.L. “Disposizioni urgenti per l’efficienza della giustizia civile”

Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 22 dicembre 2011, n. 212, recante disposizioni urgenti in materia di composizione delle crisi da sovraindebitamento e disciplina del processo civile. (12G0025)

GU n. 42 del 20-2-2012 Continua a leggere

Revisione delle circoscrizioni giudiziarie: Uffici dei giudici di pace – schema di decreto legislativo

Schema di Decreto Legislativo recante: “Revisione delle circoscrizioni giudiziarie – Uffici dei giudici di pace, a norma dell’articolo 1, comma 2, della legge 14 settembre 2011, n. 148”

Relazione illustrativa

Indice

Art. 1 –  Riduzione degli uffici del giudice di pace
Art. 2 – Modifiche alla legge 21 novembre 1991, n. 374
Art. 3 – Pubblicazione degli elenchi e richieste degli enti locali interessati
Art. 4 – Riassegnazione dei magistrati onorari e del personale amministrativo
Art. 5 – Disposizioni transitorie
Art. 6 – Entrata in vigore Continua a leggere

Conciliazione: circolare 20.12.2011 – Interpretazione misure correttive decreto interministeriale 145/2011

Ministero della Giustizia –Dipartimento per gli affari di giustizia

il Direttore generale della Giustizia civile

Visto l’art. 16 del decreto legislativo 4 marzo 2010 n. 28;
visto il decreto interministeriale del Ministro della Giustizia di concerto con il Ministro dello Sviluppo Economico 18 ottobre 2010 n. 180, pubblicato sulla G.U. 4 novembre 2010 n. 258;
visto il decreto interministeriale 6 luglio 2011 n.145, recante modifica al decreto del Ministro della giustizia 18 ottobre 2010 n.180;
ritenuta la necessità di dare specifica indicazione su alcuni profili problematici inerenti la corretta interpretazione ed applicazione del d.i. n.180/2010, così come corretto dal sopra citato d.i. n. 145/2011;
adotta la seguente

CIRCOLARE Continua a leggere