Danni in materia civile e penale – istruzione pubblica e privata – responsabilità civile

La responsabilità gravante sul Ministero della Pubblica Istruzione, qualora gli alunni subiscano danni durante il periodo in cui dovrebbero essere sorvegliati dal personale delle scuola, è di duplica natura. Sussiste, infatti, sia la responsabilità contrattuale se la domanda di risarcimento si basa sull’inadempimento all’obbligo specificatamente assunto dall’autore del danno di vigilare, ovvero di tenere una determinata condotta o di astenersene, sia quella extracontrattuale, se la domanda si fonda sulla violazione del generale dovere di non recare danno ad altri. In siffatte ipotesi, pertanto, l’alunno danneggiato può scegliere sia di far valere una sola tra le due responsabilità, sia di farle valere congiuntamente.

Cass. civ. Sez. III, Sent., 15-02-2011, n. 3680 Continua la lettura di Danni in materia civile e penale – istruzione pubblica e privata – responsabilità civile

Formazione: il CNF riduce i crediti formativi – 75 per un triennio

Il Cnf, tenuto conto degli esiti del questionario agli Ordini sulla congruità del monte crediti formativi che gli avvocati sono tenuti ad adempiere e tenuto conto delle esperienze europee, alla scadenza del primo triennio di sperimentazione,  ha deciso, nella seduta amministrativa del 25 febbraio, di fissare a 75 i crediti formativi che è obbligatorio cumulare nel triennio, stabilendo che 60 dovranno essere ordinari e 15 in deontologia e ordinamento professionale.

Fonte: http://www.consiglionazionaleforense.it

Organismi di conciliazione presso gli Ordini: ecco le regole fiscali e tributarie da seguire

L’avvocato Claudio Berliri ha reso al Cnf un parere pro-veritate su quali siano i trattamenti fiscali della remunerazione dell’attività di mediazione svolta presso gli Organismi di conciliazione degli Ordini forensi. Continua la lettura di Organismi di conciliazione presso gli Ordini: ecco le regole fiscali e tributarie da seguire