Tutti gli articoli di Paolo Alfano

Controparte defunta: l’appello va sempre notificato agli eredi

“L’atto di impugnazione della sentenza, nel caso di morte della parte vittoriosa, deve essere rivolto e notificato agli eredi, indipendentemente sia dal momento in cui il decesso è avvenuto, sia dalla eventuale ignoranza dell’evento, anche se incolpevole, da parte del soccombente; ove l’impugnazione sia proposta invece nei confronti del defunto, non vi è luogo all’applicazione dell’art. 291 c.p.c.” con conseguente inammissibilità del gravame. Continua la lettura di Controparte defunta: l’appello va sempre notificato agli eredi

Cassazione: infortunistica, anche spese stragiudiziali fanno parte del danno risarcibile

Anche le spese sostenute dal cliente durante la fase stragiudiziale per tentare di ottenere il risarcimento del danno possono essere ricomprese nella successiva richiesta giudiziale di risarcimento danni sotto il profilo del danno emergente. Continua la lettura di Cassazione: infortunistica, anche spese stragiudiziali fanno parte del danno risarcibile

Denunce e segnalazioni in materia di telecomunicazioni all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

L’Autorità, in qualità di Autorità di Garanzia, ha tra i suoi compiti fondamentali quello relativo alla tutela dell’utenza e dei consumatori, con riferimento ai servizi forniti dagli operatori di comunicazione elettronica. Continua la lettura di Denunce e segnalazioni in materia di telecomunicazioni all’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni

Class action: in vigore dal 15 gennaio 2010 l’art. 104-bis del Codice del Consumo

Dal 1° gennaio 2010 anche in Italia i consumatori possono proporre la cosiddetta “class action” o “azione di classe”.
È infatti entrata in vigore la norma di cui all’articolo 140-bis del Codice del Consumo (D.lgs. 206/2005), articolo inserito nel corpo del decreto legislativo dall’art. 2, comma 446 della L. 24 dicembre 2007, n. 244 (finanziaria 2008) e, successivamente, sostituito dall’art. 49, comma 1 della L. 23 luglio 2009, n. 99 (cd. Legge Sviluppo).

Continua la lettura di Class action: in vigore dal 15 gennaio 2010 l’art. 104-bis del Codice del Consumo

L’abc del ddl sul processo breve (Ilsole24ore)

Passa da 3 a 10 articoli il ddl sul processo breve dopo l’esame di Palazzo Madama. Nel provvedimento di tutela del cittadino contro la durata indeterminata dei processi, fra le modifiche, si alza l’asticella della durata massima del giudizio penale, per reati puniti fino a 10 anni, che viene portata a tre anni, per il primo grado, due per il secondo e 18 mesi per la Cassazione.

Continua la lettura di L’abc del ddl sul processo breve (Ilsole24ore)