Un agente vince una causa di lavoro nei confronti della casa farmaceutica che, secondo i giudici, lo valutava in base alle vendite. L’avvocato Emanuela Messina: “Sentenza che fa scuola, non aveva precedenti in giurisprudenza”