CNF: richiesta dati ai Consigli dell’Ordine degli Avvocati “sub-provinciali”, con riferimento all’art. 1-bis del D.L. 138/2011



N. 21-C-2011
via e-mail
e via telefax
  Ill.mi Signori Avvocati PRESIDENTI DEI CONSIGLI DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI:
ACQUI TERME – ALBA – ARIANO IRPINO – AVEZZANO –   BARCELLONA POZZO DI GOTTO – BASSANO DELGRAPPA –BUSTO ARSIZIO – CALTAGIRONE – CAMERINO – CASALE MONFERRATO – CASSINO – CASTROVILLARI – CHIAVARI – CIVITAVECCHIA – CREMA – GELA – IVREA – LAGONEGRO – LANCIANO – LARINO – LOCRI – LUCERA – MARSALA – MELFI – MISTRETTA – MODICA – MONDOVI’ – MONTEPULCIANO – NICOSIA- NOCERA INFERIORE – NOLA – ORVIETO – PALMI – PAOLA – PATTI – PINEROLO – ROSSANO –ROVERETO – SALA CONSILINA – SALUZZO – SANREMO – SANT’ANGELO DEI LOMBARDI –SCIACCA – SPOLETO – SULMONA – TERMINI IMERESE – TIVOLI – TOLMEZZO – TORRE ANNUNZIATA – TORTONA – VALLO DELLA LUCANIA –  VASTO – VELLETRI – VIGEVANO – VOGHERA
e, per conoscenza
 COMPONENTI IL CONSIGLIO NAZIONALE FORENSE 

(altro…)

Manovra 2011: aumento del contributo unificato

Ecco la tabella delle novità contenute nella manovra correttiva 2011 approvata con Decreto Legge 6 luglio 2011, n. 98 pubblicato in Gazzetta Ufficiale 6 luglio 2011, n. 155.
Variano gli importi da versare per l’avvio del processo civile, con un aumento compreso tra il 10% e il 20% in base al valore della causa. Prevista inoltre la particolare ipotesi in cui l’avvocato non indica il proprio indirizzo PEC e il proprio recapito fax: sanzione pari al 50% del contributo unificato.

Scarica tabella contributo unificato aggiornata al 06 luglio 2011

Ringrazio il Collega Juri Rudi per la segnalazione.

Con la manovra estiva aumenti del contributo unificato. Eliminate le esenzioni.

L’incremento del contributo unificato da versare per l’introduzione dei vari processi civili, così come da modifica del Decreto legge di manovra approvato lo scorso 30 giugno dal Governo, comporterà i seguenti aumenti: per le cause con valore fino a 1.000 euro si passa dagli attuali 33 euro a 37; per le cause fino a 5.200 da 77 euro a 85; fino a 26.000 da 187 a 206 euro etc… Altra novità, di non poco conto, è l’eliminazione dell’esenzione per le cause di separazione, le controversie tributarie, le cause previdenziali e di lavoro.

Giustizia: da 33 a 3 i riti civili in un testo unico

Un testo unico per razionalizzazione e semplificare la normativa speciale in materia civile a soli tre modelli procedimentali contenuti nei codici: il rito del lavoro, il rito sommario di cognizione e il rito ordinario di cognizione. E’ quanto prevede il decreto legislativo recante Disposizioni in materia di riduzione e semplificazione dei procedimenti civili di cognizione ai sensi dell’art.54 della legge 69 del 18 giugno 2009 approvato in via preliminare dal Consiglio dei Ministri lo scorso 9 giugno. (altro…)