La Cassazione, con la sentenza n. 4741 del 26 febbraio 2010, ha stabilito la validità dell’accertamento fiscale basato sulle indagini della Guardia di Finanza nei conti correnti del contribuente. Ciò anche se il procedimento penale a carico dell’indagato è coperto da segreto istruttorio.

Accertamenti fiscali e segreto istruttorio