Cnf: circolare sull’aumento del contributo unificato nei processi di esecuzione

Il Consiglio Nazionale Forense ha inviato ai Presidenti dei Consigli dell’Ordine degli Avvocati la nota inoltrata al Ministero della Giustizia relativa alla circolare esplicativa sulle nuove norme in materia di contributo unificato in relazione all’applicazione dell’art. 14, c. 3 del Testo Unico delle Spese in materia di giustizia (d.p.r. 30 maggio 2002, n. 115).

Nelle norme richiamate si prevede il versamento di un autonomo contributo unificato nell’ipotesi di estensione della domanda o del numero dei contraddittori.

Interessanti gli spunti della nota, che trovate in allegato.

Nota a cura dell’Avv. Prof. Ubaldo Perfetti

Circolare interpretativa del Ministero della Giustizia sul contributo unificato

Il dipartimento per gli Affari di Giustizia del Ministero della Giustizia fornisce una serie di chiarimenti in materia di applicazione del contributo unificato con la Circolare n. 10 del 11 maggio 2012 recante ad oggetto: “contributo unificato – disposizioni introdotte con l’art 37 del D.L. 6 luglio 2011 n. 98 convertito nella legge 15 luglio 2011 n. 111 ed art. 28 legge n. 183 del 12 novembre 2011″

SCARICA Circolare Ministero Giustizia n.10-2012

Mediazione obbligatoria anche per le domande riconvenzionali

La mediazione obbligatoria estende il proprio raggio d’azione alle domande riconvenzioni del convenuto o di terzi nell’ambito del procedimento.

Lo ha chiarito un’ordinanza del Tribunale di Roma, sezione di Ostia, del 15 marzo scorso, pronunciata nel corso di una causa di sfratto.

Tribunale di Roma, Ostia, ordinanza del 15.3.2012