Tanti annunci. E ora il cambiamento sta davvero per cominciare. L’addio agli studi di settore prende forma nel decreto fiscale varato sabato scorso in Consiglio dei ministri. Una rivoluzione che interesserà circa 3,6 milioni tra autonomi, imprese e società tenuti ogni anno a compilare il modello con i dati relativi alla propria attività economica.